IMG_5874_1024 copia

Anche quest’anno Edicola è al Salone del Libro di Torino. Ci trovate al Padiglione 2 allo stand J01, che condividiamo con gli amici di Gran Vìa.

Ecco 5 motivi per venire a trovarci:

  1. I libri, ovviamente.
    Chilean Electric è il nuovo libro di Nona Fernández ed è fresco fresco di stampa. Dopo il successo di Space Invaders, la scrittrice cilena prosegue nel suo personale racconto della memoria, stupendo un’altra volta i lettori attraverso un testo pieno di immagini, cortocircuiti e meravigliose eredità. Perché scrivere, e quindi leggere, significa scacciare le ombre del passato, far luce sul presente e illuminare il futuro.
    Venerdì 19 maggio alle 18,30, la scrittura di Nona Fernández sarà al centro di un dialogo tra Andrea Sirna e Giorgia Esposito in quel meraviglioso angolo di Torino
    che è la libreria I Sette Pazzi, in Corso Rosselli, 33. L’incontro è organizzato da Edicola e Gran Vìa, che di Nona Fernández ha da poco pubblicato Mapocho.
    Qui tutte le informazioni sull’evento.
  2. La collana Grigio18.
    A metà tra il bianco e il nero, Grigio18 è una collana dedicata alle sfumature del giallo e del noir, una nostra passione come lettori, che abbiamo scelto di trasformare in una sfida come editori. E che abbiamo avuto la fortuna di inaugurare con un libro che ha tutte le caratteristiche per conquistare il pubblico: una protagonista fuori dagli schemi, un’ambientazione estremamente affascinante e una serie di riferimenti letterari, musicali e teatrali che aggiungono un pizzico di flânerie a una storia molto umana.
    Sabato 20 alle 17 l’autore Marco Belli sarà allo stand per farvi venir voglia di leggere Uno sbaffo di cipria. La prima indagine di Vivian Deacon.
  3.  La mostra.
    Dopo Santiago, Buenos Aires, Bologna e Roma, l’esposizione De un país sin nombre dell’artista cilena Francisca Yáñez arriva anche a Torino, proprio allo stand di Edicola.
    Le figure di carta con cui Francisca riempie le sue valigie da quando, con la famiglia, ha dovuto andarsene dal Cile, molti anni fa, diventano testimonianza di una vita in continuo movimento, di un rifugio costruito attraverso piccoli e fragili oggetti, di una riflessione su quale sia l’equipaggiamento più adatto per lasciare il porto e avventurarsi alla scoperta del mondo.
  4. L’aperitivo delle 18.
    Appuntamento ogni pomeriggio alle 18 con il Montepulciano d’Abruzzo, in perfetto stile Edicola.
    L’aperitivo si raddoppia domenica 21, sempre alle 18, quando le bottiglie le stapperemo insieme agli amici di Gran Vìa.
  5. Editori in erba.
    Ci hanno accolto nella loro aula, riempendoci di domande e di tanta energia. Ricambiamo l’ospitalità, invitandoli allo stand di Edicola durante il Salone.
    Sono i ragazzi del Master in Editoria Cartacea e Digitale dell’Università di Bologna, e tra giovedì e venerdì prenderanno il nostro posto dietro il bancone.
    Perché di buona energia non siamo mai sazi!

 

E il Cile?

L’altra metà dell’universo Edicola sarà come sempre protagonista del nostro stand, grazie agli autori cileni e alla fiducia che ripongono nella nostra casa editrice garibaldina.
Per rendere omaggio al Cile e festeggiare l’arrivo in Italia di Raúl Hernández, direttore editoriale delle nostre collane di poesia, abbiamo chiesto ospitalità alle ragazze del Luna’s Torta per una serata che ci piace un sacco!

Cile. Il paese dei poeti sbarca sulla Luna.
Un viaggio di parole e musica nell’universo della poesia cilena

Raúl Hernández, Giorgia Esposito e Amaranta Sbardella si confronteranno su grandi nomi della poesia cilena, da Gabriela Mistral a Raúl Zurita, da Elvira Hernández a Jaime Huenún, mentre Chiara Scarpone (voce e chitarra) ci accompagnerà nel mondo poetico di Violeta Parra, di cui quest’anno ricorre il 50° anniversario della morte e il 100° della nascita.

Vi aspettiamo Sabato 20 maggio, a partire dalle 21, in Via Belfiore 50!
Qui tutte le informazioni sull’evento.

Written by Edicola